Logo bianco di Bentley Systems
Home / ES(D)G / ESDG / Azione climatica / Modellazione 3D, progettazione e costruzione della diga di Jufainah (B6) che attraversa una faglia regionale ad Al Amerat, Muscat, Oman
Esplora altre storie di risparmio idrico e resilienza climatica

Modellazione 3D, progettazione e costruzione della diga di Jufainah (B6) che attraversa una faglia regionale ad Al Amerat, Muscat, Oman

ARQ and Partners Consulting Engineers assicura la protezione dalle inondazioni con la diga di Jufainah (B6)

Sfida nell'ambito della sostenibilità

Azione climatica e risorse idriche e del suolo

Un rendering 3D di un grande specchio d'acqua.

Punti salienti della storia

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) delle Nazioni Unite rilevanti

OSS 6, acqua pulita e servizi igienico-sanitari.

OSS 11, città e comunità sostenibili.

OSS 13, lotta contro il cambiamento climatico.

Software utilizzati

PLAXIS, PLAXIS 2D, PLAXIS 2D Output Viewer, PLAXIS 3D, PLAXIS 3D Output Viewer

Luogo

Oman

Organizzazione/Azienda

ARQ and Partners Consulting Engineers

Il centro di Qurum, un sobborgo di Muscat, sta registrando un numero crescente di piene improvvise. Un ciclone ha recentemente colpito l'area causando 50 vittime e danni per 3,9 miliardi di dollari. Per proteggere l'area, il Ministero dell'agricoltura, della pesca e delle risorse idriche dell'Oman ha avviato un piano di protezione dalle inondazioni che prevede la costruzione di sei dighe. ARQ & Partners ha fornito il supporto tecnico per la diga B6 di Jufainah. Tuttavia, l'ubicazione proposta si trovava lungo una zona di faglia geologica, il che ha richiesto l'esecuzione di sofisticate analisi geotecniche e la minimizzazione degli impatti negativi delle varie proprietà delle fondazioni.
ARQ and Partners ha utilizzato PLAXIS 3D per effettuare analisi geotecniche di stabilità e deformazione per esaminare numerosi progetti preliminari e determinarne l'idoneità. La loro analisi ha aiutato i team di progettazione a scegliere e perfezionare il progetto ottimale, riducendo notevolmente la quantità di sollecitazioni imposte al nucleo in calcestruzzo plastico della diga e abbassando i costi del 30% e i tempi di costruzione di due mesi. Con un progetto stabile, la diga contribuirà a proteggere le 700.000 persone di Qurum e le 120.000 persone ad Al Amerat dalle inondazioni di 500 anni, migliorando l'acquifero locale e potenziando l'agricoltura locale.