Logo bianco di Bentley Systems
Home / ES(D)G / ESDG / Risorse idriche e del suolo / Aeroporto internazionale di Noida – Progettazione dell'infrastruttura
Esplora altre storie di riduzione dei rifiuti, dell'acqua e del consumo di materiali

Aeroporto internazionale di Noida – Progettazione dell'infrastruttura

Come i modelli digitali 3D consentono una gestione sostenibile dell'acqua per il primo aeroporto indiano a zero emissioni nette

Sfida nell'ambito della sostenibilità

Risorse idriche e del suolo

Immagine di un aeroporto con aerei parcheggiati davanti.

Punti salienti della storia

Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) delle Nazioni Unite rilevanti

OSS 9, imprese, innovazione e infrastrutture.

OSS 12, consumo e produzione responsabili.

OSS 13, lotta contro il cambiamento climatico.

Software utilizzati

Software di Bentley

Luogo

India

Organizzazione/Azienda

Ramboll India Pvt. Ltd.

Oltre a essere stato progettato come il primo aeroporto a zero emissioni nette dell'India, l'aeroporto internazionale di Noida è dotato di una rete idrica, di acque reflue e di acqua piovana in grado di raccogliere l'acqua per il riutilizzo e di proteggere da eventi alluvionali importanti grazie a un drenaggio efficiente. Per superare la sfida della progettazione di questa complessa struttura, Ramboll India ha creato modelli digitali 3D che hanno aiutato a sviluppare un sistema idrico efficace e sostenibile che si collega perfettamente a tutti gli elementi dell'aeroporto, riducendo al contempo le emissioni di carbonio nel ciclo di vita. La rete idrica aiuterà a prevenire le inondazioni per almeno 100 anni e ridurrà il fabbisogno di fonti d'acqua esterne di 90.000 metri cubi all'anno.